next prev
close
Corteccia di china, dalla cui infusione si ottiene l'Elisir

L'elisir dal sapore antico


La china (Cinchona Calisaya) è una pianta originaria della foresta pluviale delle Ande che dalla Colombia alla Bolivia digrada verso l'Amazzonia. La corteccia della china veniva utilizzata dagli indiani Quechua del Perù come rimedio per le febbri malariche.

Venne chiamata “cinchona" dal nome della contessa Anna del Chinchón, moglie del viceré Spagnolo in Perù, che nel 1639 si ammalò di malaria durante un viaggio nelle colonie ad ovest delle Ande. Gli sciamani delle tribù indiane diedero al missionario gesuita che la stava curando la corteccia dell'albero quina-quina che cresceva nella foresta e gli dissero di ridurla in polvere e di somministrarla ad intervalli regolari. La contessa si ristabilì e, volendo guarire altri malati di malaria, ottenne una certa quantità di corteccia da portare In Europa.

Per molto tempo la “polvere della contessa” non venne accettata dalla classe medica finché, nel XVII secolo, anche il re Carlo II venne a sua volta curato dalla febbri malariche.

Liquore Poli Elisir China

Da allora la china è stata ampiamente utilizzata nella preparazione di liquori ed amari: in particolare durante la dominazione coloniale inglese In India, fu aggiunta all'acqua per prevenire la malaria. Da qui, la nascita dell'acqua tonica largamente consumata anche oggi.

In erboristeria la corteccia di china viene ancora prescritta come tonico, stimolante digestivo e riduttore di stati febbrili; inoltre è utile nel trattamento delle anemie, delle indigestioni, dei disordini gastrointestinali e dell'inappetenza; è indicata, infine, per il superamento degli stati di spossatezza generale.

L’infusione della corteccia di China Calisaya in alcool e zucchero dà origine a un liquore tonificante, dall'aroma speziato e con sentori di caffè, caramello e spezie (cannella e noce moscata).

Liquore

Elisir China

Infusione in Grappa e alcool di corteccia di China Calisaya

Dalla corteccia della China Calisaya, pianta originaria delle Ande, si estrae il chinino. Il nome deriva dalla contessa di Chincon, moglie del viceré del Perù, che nel 1639 ne scoprì le virtù guarendo dalla malaria.

L’infusione della corteccia in alcool e zucchero dà origine a un liquore tonificante.

Elisir China L'elisir dal sapore antico


Leggi ...

Jacopo Poli

PDF

Caratteristiche

Materia prima: infusione in Grappa e alcool di corteccia di China Calisaya
Aroma: speziato con sentori di caffè, caramello e spezie come cannella e noce moscata
Gusto: dolce e intenso di caramello
% Alc - Contenuto: 21% Alc./Vol - 700 ml
Servizio: in un bicchiere a tulipano, a 10/15 °C.

 Acquista su Poli Shop Online

Poli Elisir China con tubo - Liquore alla China

Poli