next prev
close
Ossario - Monte Grappa

Perchè chiamarla Grappa?

Perché il Monte Grappa si chiama così?
E perché la Grappa si chiama così?
Difficile dirlo con certezza.

Secondo alcuni studiosi il termine Grappa deriva dal germanico krappa ossia uncino, adunco [1] mentre altri lo fanno derivare dal termine prelatino krapp ossia roccia [2] [3].

Entrambe le ipotesi sono plausibili, considerato che il monte Grappa, come pure il vicino altopiano di Asiago, erano sotto l’influenza culturale e linguistica teutonica.

[1] - Dante Olivieri - Dizionario di Toponomastica lombarda - Ceschina - Milano, 1961.
[2] - Luigi Melchiorri - Toponomastica in La Valcavasia - Ricerca storico-ambientale- Comunità Montana del Grappa - Crespano del Grappa, 1983.
[3] - Paul-Louis Rousset -  Ipotesi sulle radici preindoeuropee dei toponimi alpini - Quaderni di cultura alpina - Priuli e Verluca editori

Bassano del Grappa (e del Brenta)

Entrambe le ipotesi sono plausibili, considerato che il monte Grappa, come pure il vicino altopiano di Asiago, erano sotto l’influenza culturale e linguistica teutonica.

Non possiamo dire pertanto quale sia la relazione etimologica fra il Monte Grappa e la Grappa, ma possiamo affermare che nel tempo Bassano del Grappa, la città posta alla “base del Grappa”, è divenuta meritatamente la capitale del più importante distillato italiano.

Bassano 24 Carati è ottenuta distillando le vinacce dei vitigni della zona a DOC Breganze, di cui Bassano del Grappa fa parte. Si chiama così perché rimane per 24 mesi in carati di rovere, ossia botti della capacità di circa 200 litri.

La permanenza in legno conferisce al distillato un bel colore dorato e aromi morbidi e fragranti e speziati di vaniglia, caffè e foglia di the. 

Grappa

Bassano 24 Carati Oro

Questa Grappa è stata pazientemente custodita nelle cantine sotterranee della Distilleria in piccole botti di rovere francese.

Un omaggio a Bassano del Grappa, la capitale della Grappa, e al Poli Museo della Grappa che si trova di fronte al Ponte Vecchio, simbolo della città, progettato dall'architetto Andrea Palladio nel '500.

24carati Perchè chiamarla Grappa?


Leggi ...

Jacopo Poli

PDF

Caratteristiche

Materia prima: vinaccia da cuvée di vitigni tipici della zona
Distillazione: artigianale, a piccoli lotti, con alambicco in rame con caldaiette a vapore a ciclo discontinuo
Aroma: ampio di legno tostato, liquirizia e caffè
Gusto: complesso, ben strutturato, con retrogusto di vaniglia e cacao
% alc - Contenuto: 40% Alc./Vol - 700 ml
Servizio: in un bicchiere a tulipano, a 18/20 °C.

 Acquista su Poli Shop Online

Poli Bassano 24 Carati Oro con tubo - Grappa di Bassano

Poli