Le tappe principali delle Poli Distillerie

« »
Una-buona-annata-per-la-Distilleria

Marzo 1943 - Archivio Poli Distillerie - Schiavon (VI)

<< Foglio 1 di 2
Fronte - Lettera autografa di GIOVANNI POLI (1877-1964) al figlio Antonio, bersagliere a Pola, con la quale riassume la situazione dell’annata dal 18 settembre 1942 a tuttoggi (sei mesi dopo, marzo 1943):

“(...) Vinaccia raccolta dal’odierna campagna - quintali 20.000 - Per il pagamento della medesima abbiamo speso un milione - (...) Spesa mensile operai 20.000 - 6 mesi lavorativi 120.000 (...). In una visita avuta dal’Ispettore Dott. Rivani Consorzio Roma ci a detto che la nostra Ditta è la miglior atrezzata e che gareggia con le distillerie importanti d’Italia.”

Lettera-autografa-di-Giovanni-Poli

Marzo 1943 - Archivio Poli Distillerie - Schiavon (VI)

<< Foglio 2 di 2
Retro - Lettera autografa di GIOVANNI POLI (1877-1964) al figlio Antonio, bersagliere a Pola.

“(...) abbiamo prodotto durante la stagione 250 ett acquavite pari a 500 ettolitri a gradi 50 (...). A Schiavon sono morte tutte le galline (...). Sabato visita del nostro Prefetto a molto elogiato la nostra industria (...)”.