next
close
Un roccione del Grappa

Un legame inscindibile

Sia durante la Prima che durante la Seconda Guerra, il Monte Grappa e l’intero comprensorio montuoso circostante furono teatro di eroiche battaglie, essendo l’ultimo baluardo contro l’invasione nemica.

La città posta ai piedi del Monte Grappa si chiamava allora Bassano Veneto e svolse un ruolo importante nel sostegno organizzativo e logistico delle truppe impegnate al fronte, nonché nell’accoglienza di migliaia di civili in fuga dai vari paesi invasi dagli austro-ungarici.

Fu pertanto pesantemente bombardata, nel vano tentativo di fiaccarne la tempra. Nel 1928 il governo fascista decise di cambiare il nome della città in Bassano del Grappa, in onore dei tanti eroi sconosciuti che si erano sacrificati per la patria sul Grappa.

Al termine della seconda Guerra mondiale la città di Bassano fu insignita della medaglia d’oro al valor militare per l’importante ruolo svolto durante la liberazione.

Bassano e la Grappa

Il rapporto fra la Grappa e la guerra è ben noto e fa parte ormai della storia di questo distillato: ai soldati venivano date abbondanti razioni di coraggio liquido e fu in quelle circostanze che uomini provenienti dalle regioni del centro e sud Italia conobbero e assaggiarono per la prima volta l’acquavite di vinaccia.

Da allora il legame fra il monte Grappa, la città di Bassano del Grappa e la Grappa divenne inscindibile.

La Grappa Bassano Classica è ottenuta distillando le vinacce dei vitigni della zona a DOC Breganze, di cui Bassano del Grappa fa parte.

È una Grappa pulita, nitida e sincera, che si presta a essere servita al bicchierino o per correggere il caffè.

Bassano Classica viene spesso usata per il rito del ‘rasentin’, che consiste nel pulire con qualche goccia di Grappa la tazzina di caffè appena bevuto.

Caffè corretto Grappa

Occorre far roteare lentamente la Grappa nella tazzina ancora calda, facendo in modo che sciolga quel po’ di zucchero e di crema rimasti nella tazzina e la ‘rasenti’, ossia la risciacqui, per bene. 

Poi si beve il goccetto e si sorride…

Jacopo Poli

Grappa giovane

Bassano Classica

Grappa da cuvée di vitigni tipici della zona

Un omaggio a Bassano del Grappa, la capitale della Grappa, e al Poli Museo della Grappa che si trova di fronte al Ponte Vecchio, simbolo della città, progettato dall'architetto Andrea Palladio nel '500.

bassano classica Un legame inscindibile


Leggi ...

Jacopo Poli

PDF

Caratteristiche

Materia prima: vinaccia da cuvée di vitigni tipici della zona
Distillazione: artigianale, a piccoli lotti, con alambicco in rame con caldaiette a vapore a ciclo discontinuo
Aroma: fruttato (mela cotogna), prugna secca
Gusto: armonico, elegante e vivace
% Alc-Contenuto: 40% Alc/Vol - 500ml / 700ml
Servizio: in un bicchiere a tulipano, a 18/20 °C.

 Acquista su Poli Shop Online

Poli Bassano Classica con tubo - Grappa di Bassano

Poli